Fuga

28 Dic

Sono stanco.
Sono un vortice in movimento.
Sono stufo di tante cose.

Vorrei urlare a squarciagola.
Vorrei ribaltare questa tavola imbandita.
Vorrei spaccare quelle finestre decadenti.

Lanciare lontano i piatti ben ordinati.
Gettare al vento i fogli ben impilati.
Far saltare le maschere ben congegnate.

Odio questa discarica.
Odio questo vecchio magazzino abbandonato.
Odio questo luridume.

Ballare senza sosta.
Ballare in loop.
Ballare fino a trasformarmi.

E poi fermarmi.
E avvicinarmi a quello specchio morente.
E fissare il mio riflesso.

Sul mio volto bagnato da due strisce nere.
Non piango lacrime.
Piango il nero.

E ridere a crepapelle.
E capire il senso delle cose.
E uscire da quel vecchio capannone.

Sono felice 🙂

©aMe
Andrea Magliano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: